ROMA, I MEETING NAZIONALE DEGLI ASSISTENTI SPIRITUALI CISOM

Nella storica cornice della “Casa dei Cavalieri di Rodi”, che ospita la sede operativa del CISOM Nazionale, si è appena concluso il I Incontro dedicato agli Assistenti Spirituali del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta. Due giornate di lavori dove il nuovo Responsabile nazionale degli Assistenti Spirituali – Don Riccardo Santagostino Baldi, ha ricordato ai numerosi presenti l’importanza fondamentale che riveste il loro ruolo: la formazione e la cura spirituale e melitense dei propri Volontari, che contraddistingue il CISOM dalle altre associazioni di volontariato.

Durante la prima giornata, il 18 ottobre, sono state presentate rispettivamente la relazione di fra’ Nicolò Custoza de Cattani, Gran Priore di Napoli e Sicilia – La formazione spirituale dei volontari del CISOM e di fra’ Luigi Michele De Palma – Linee guida pastorali per i cappellani e gli Assistenti Spirituali CISOM. Al termine del convegno è stata celebrata la Santa Messa presieduta da S.E. Rev. Mons. Andrea Ripa, Cappellano Capo del Gran Priorato di Roma.

Una grande partecipazione che ha visto riuniti, dopo molto tempo, gli assistenti spirituali provenienti da tutta Italia, che hanno discusso e si sono confrontati su diversi temi focalizzandosi sul nuovo Regolamento – in seguito alla nuova Carta Costituzionale S.M.O.M.

Il Presidente del CISOM, Gerardo Solaro dal Borgo ha tenuto a ricordare agli assistenti spirituali presenti, l’enorme importanza che rivestono all’interno del CISOM: sono una guida fondamentale e preziosa per i volontari; devono dunque indicare loro il percorso spirituale da seguire durante tutte le attività socio-assistenziali che svolgono quotidianamente per assistere coloro che più hanno bisogno.

L’incontro si è concluso con la celebrazione della Santa Messa, alla quale hanno partecipato anche personalità illustri dell’Ordine di Malta, presieduta dal cardinale Silvano Maria Tomasi, Delegato speciale del Santo Padre, che ha ricordato come il CISOM, attraverso l’operato dei suoi volontari, rappresenti uno strumento per fare del bene al prossimo bisognoso.