REGIONE TOSCANA – OGGI 25 SETTEMBRE L’ESERCITAZIONE DEL CISOM

Parte oggi la maxi esercitazione di Protezione Civile del CISOM organizzata dal Raggruppamento della Regione Toscana, un addestramento mirato a rafforzare le capacità di intervento dei suoi volontari in risposta alle calamità che spesso si sono verificate in Toscana e più in generale nel Centro Italia.

Il Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta è infatti fermamente convinto, forte delle esperienze passate, dell’importanza e dell’utilità di effettuare esercitazioni periodiche, sia da un punto di vista tecnico organizzativo sia aggregativo.

Saper allestire un campo base e un punto di accoglienza, utilizzare un generatore, installare una torre faro, operare con un’idrovora o una moto pompa, saper guidare mezzi speciali di soccorso, conoscere l’utilizzo delle apparecchiature radio, sono straordinarie capacità che permettono di aiutare e assistere al meglio la popolazione colpita da eventi calamitosi come alluvioni, terremoti, incendi.

Per questo motivo l’esercitazione porrà grande attenzione all’utilizzo di mezzi e attrezzature della Colonna mobile regionale e del CISOM usualmente impiegati per attività emergenziali di tipo idrogeologico e per  la gestione di un grande numero di persone sfollate. Questi sono, infatti, gli ambiti in cui più spesso i volontari si sono trovati a dover operare negli ultimi anni, circostanze dove il CISOM è stato sempre presente offrendo il proprio contribuito umano e le proprie capacità operative, senza mai risparmiarsi.

L’addestramento si sta svolgendo in contemporanea a Grosseto, Montemurlo (PO) e Sovicille (SI) dove questa mattina sono arrivati rispettivamente i volontari dei Gruppi/Sezioni di Grosseto, Livorno, Lucca e Pisa – Cantagallo, Lunigiana, Montemurlo, Pistoia – Arezzo, Firenze e Siena.

Il Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta  svolgerà l’attività di Sala operativa CORV – Comitato operativo regionale del volontariato, a livello sperimentale ed invierà in ogni località propri operatori della Sala operativa regionale CISOM.

Una giornata impegnativa, dunque, per tutti i volontari consapevoli che per affrontare e  soprattutto per assistere le popolazioni colpite da catastrofi naturali, è di fondamentale importanza essere preparati e ben formati; una giornata che vedrà rafforzate non soltanto le capacità dei singoli individui, ma anche lo spirito di Corpo e di collaborazione tra tutti i volontari in campo.