IL RICORDO CHE INSEGNA_ 39° ANNIVERSARIO DEL TERREMOTO IN IRPINIA

 

 

Venerdì 22 Novembre, in occasione del 39° anniversario del terremoto che distrusse l’Irpinia, come partner del Progetto V-IOLA (Volunteer-Based International On Line Asset), il CISOM – Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta, insieme alle altre organizzazioni partner del progetto,  è stato invitato dal Comune di Caposele e dalla Pubblica Assistenza di Caposele a partecipare ad un incontro congiunto con i sindaci dell’area COM 7- Caposele, Calabritto e Senerchia, e le associazioni di volontariato di Protezione Civile del territorio. Sarà un importante momento di confronto volto a concretizzare la memoria attiva di quell’evento, una memoria che aiuti e supporti la pianificazione d’emergenza e la collaborazione dei cittadini nelle buone pratiche di protezione civile quotidiane.

Alle ore 17.30, presso il centro fieristico comunale, nella località di Materdomini, grazie anche alla presenza del Dipartimento della Protezione Civile italiana, parleremo di strategie di riduzione del rischio di catastrofi, partecipazione attiva, solidarietà, volontariato e resilienza.

In questa occasione, avremo altresì la possibilità di coinvolgere le istituzioni e la popolazione del territorio in una delle attività di Storytelling del Progetto V-IOLA realizzata dal fotografo Guillermo Luna: l’inaugurazione della mostra “I Volti della Memoria”.

Questa mostra è il frutto di un percorso nato all’interno del progetto in cui Luna ha deciso raccontare il le storie dei testimoni che hanno vissuto quella catastrofe attraverso ritratti fotografati in analogico.

La fotografia analogica ha il fascino della tradizione, insegna a valutare prima di scattare, ha bisogno di maggiore cura, abilità. Inoltre, è stata il ponte perfetto per connettere un mondo sempre più tecnologico con gli anziani, memoria viva della nostra storia, del nostro passato, dei nostri errori.

I soggetti sono diventati immediatamente parte attiva di questa collaborazione, un elemento propositivo che ci ha permesso di prendere in prestito le loro storie e di condividere la loro memoria come un avvertimento perpetuo che il rischio è presente, ma può essere mitigato grazie alla conoscenza, alla preparazione e alla prevenzione.

Per avere maggiori informazioni visita il sito:

www.violaproject.eu

https://www.facebook.com/VIOLA-Project

Appuntamenti:

h 17.30 inaugurazione mostra
a seguire Tavola Rotonda al Centro fieristico comunale, località Materdomini