Il CISOM al 50° anniversario del terremoto del Belice

Anche in occasione della commemorazione del 50° Anniversario del Terremoto del Belice, alla presenza del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, i Volontari del CISOM (dei Gruppi di Trapani e Palermo) hanno garantito l’assistenza sanitaria alle numerose persone intervenute alla cerimonia che ha avuto luogo il 14 u.s. a Partanna (TP).

Nel corso della commemorazione sono stati rievocati i momenti terribili che hanno sconvolto la Sicilia Occidentale ed in particolare quella valle, il Belice, dilaniata dal cataclisma, che provocò decine di migliaia di sfollati, circa 600 feriti e, purtroppo, ben oltre 230 vittime.

Da quella data, però, ebbe inizio l’esigenza di disporre di una struttura capace di intervenire nei casi di emergenza e di necessità. Sarebbe stata instituita ben presto la Protezione Civile che si avvale della collaborazione del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta, fondazione di diritto melitense con finalità di protezione civile, sociale, sanitario, assistenziale, umanitario e di cooperazione, strumentale al Sovrano Militare Ordine di Malta.Oggi il Corpo Italiano di Soccorso del Sovrano Militare Ordine di Malta, che gestisce parte della colonna mobile nazionale di Protezione Civile e che si attiva a seguito di calamità, occupandosi in particolare dell’assistenza alla popolazione e dell’allestimento di strutture sanitarie di emergenza, è costituito da Volontari, veri e propri professionisti del settore sanitario e soccorritori, specificatamente formati per diversi ruoli e per ogni emergenza sia a terra che in mare.