CISOM – PARTE IL PROGETTO “NON SIETE SOLI”

La nuova e importante sinergia instauratasi tra CISOM ed Eni Foundation ha permesso di realizzare il progetto “NON SIETE SOLI”, per contrastare insieme l’incremento dei disturbi alimentari in bambini e adolescenti, fornendo un aiuto concreto alle loro famiglie che a causa dell’emergenza sanitaria in atto, si trovano ora ad affrontare situazioni di crescente disagio.

La pandemia infatti non ha fatto altro che soffiare su un vento già forte ed orientato che punta dritto al cuore di una delle fasce della popolazione più fragile, come quella degli adolescenti che rischiano di crescere con un equilibrio psicofisico molto precario.

Ed è proprio da questa consapevolezza che nasce “NON SIETE SOLI”; un progetto pensato e strutturato anche con il supporto della Società Italiana Pediatri, per rispondere nel migliore dei modi ai bisogni delle famiglie interessate da questo problema.

Attraverso l’attivazione di volontari operativi sul territorio, con una conoscenza approfondita del contesto sociale, il Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta prevede di distribuire pacchi alimentari, nel periodo tra agosto e dicembre 2021 nelle periferie più disagiate di Roma, Napoli e Porto Torres. All’interno dei pacchi, anche opuscoli informativi contenenti le linee guida nutrizionali, per rafforzare le competenze genitoriali nella cura dell’alimentazione dei propri figli, e per sensibilizzare le nuove generazioni sulle problematiche legate alle patologie alimentari ancora oggi troppo sottovalutate.

Grazie all’esperienza di tante emergenze, ad un’organizzazione capillare al livello nazionale e ad una stretta collaborazione con le Delegazioni del Sovrano Militare Ordine di Malta, la Direzione del CISOM si sta occupando di guidare e coordinare l’azione dei volontari, con l’obiettivo di raggiungere il maggior numero di nuclei familiari possibili, arrivando a distribuire 5000 pacchi tra Napoli, Roma e Porto Torres.

Parallelamente alla distribuzione dei pacchi alimentari, scenderanno in campo al fianco delle famiglie, anche squadre di psicologi dell’emergenza specificatamente formate e coordinate dal Responsabile nazionale degli Psicologi del CISOM, con un progetto di ascolto attivo sul numero unico nazionale dedicato al disagio psicologico che i disturbi alimentari nascondono.

Attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 17.00, il supporto telefonico predisposto darà a chiunque la possibilità di accedere in totale anonimato indipendentemente dalla situazione economica e sociale, ad un’assistenza psicologica mirata.

Le azioni intraprese dal CISOM vanno oltre la mera distribuzione di cibo sano. L’obiettivo del progetto, è infatti riuscire a fornire, attraverso l’intervento psicologico unito ad una massiccia campagna di informazione – educazione per una corretta alimentazione, un supporto concreto alle famiglie con adolescenti e bambini affetti da disturbi alimentari, che molto spesso sono solo un sintomo di un disagio più profondo.