Al War reporting Training Camp, esercitazione operativa con i giornalisti in zone di guerra

Ogni anno decine di giornalisti in tutto il mondo muoiono svolgendo il proprio lavoro; centinaia, inoltre, vengono arrestati o sequestrati. Le cifre di Reporters Sans Frontieres relative al 2018 parlano di 80 morti, di 348 arresti e di 60 ostaggi. Da due anni i nostri volontari partecipano alle attività di formazione del War Reporting Training Camp corso per la sicurezza di giornalisti e di chi lavora in aree di crisi, in Valle d’Aosta. Una sei giorni caratterizzata da lezioni teoriche e addestramenti sul terreno, utili ad acquisire capacità e competenze indispensabili per lavorare nelle migliori condizioni di sicurezza possibili. A tenere le lezioni sarà un team di nostri volontari insieme al personale dell’Esercito Italiano e docenti specializzati in medicina tattica, in sicurezza informatica e in security management, psicologi esperti in gestione dello stress, soccorritori impiegati nel recupero dispersi in montagna, esperti di survival e orienteering.