AL VIA IL PROGETTO DEL CISOM DEDICATO AGLI STUDENTI DI LAMPEDUSA

L’attività del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta sull’isola di Lampedusa non si limita soltanto al Progetto Passim 3, di primissima assistenza sanitaria ai migranti, ma si estende anche in ambito educativo.

È infatti appena partito il Progetto Lampedusa, rivolto ai giovani studenti delle classi terze del Liceo scientifico, dell’Istituto Alberghiero e Turistico, dell’isola siciliana, dove i volontari del CISOM, sotto la supervisione della Direzione Nazionale, hanno organizzato una serie di lezioni riconosciute come moduli del corso base di Protezione Civile unitamente al corso BLS-D.

Le lezioni, suddivise in sessioni teorico-pratiche di formazione sul campo hanno il duplice obiettivo di contribuire a ridurre l’impatto sulle persone, anche dal punto di vista psicologico, dei rischi naturali (terremoti, incendi, inondazioni, etc.) attraverso la conoscenza, la valutazione e la gestione degli stessi e, allo stesso tempo, sviluppare le capacità necessarie per agire prontamente ed affrontare una possibile situazione di emergenza.

Nell’ambito del modulo del corso BLS-D, è previsto inoltre l’intervento di una psicologa dell’emergenza del CISOM, con alle spalle diversi anni di esperienza a Lampedusa, che attraverso la condivisione con gli studenti delle missioni di soccorso svolte dalle squadre sanitarie a bordo delle motovedette della Guardia Costiera, affronterà tematiche relative ai risvolti psicologici in condizioni di emergenza.

Un corso impegnativo e completo, dunque, quello organizzato dal CISOM per i circa 40 studenti coinvolti, che mira a diffondere tra i ragazzi le competenze base in materia di protezione civile e primo soccorso e, contemporaneamente, a renderli più sicuri e consapevoli del proprio territorio.