“AGGIUNGI UN PASTO A TAVOLA” – L’INIZIATIVA SOLIDALE DEL GRUPPO CISOM RAGUSA

È partita da qualche settimana, nella città di Modica, su iniziativa del Gruppo CISOM di Ragusa, una catena della solidarietà che si sta diffondendo e mira ad espandersi in tutta la provincia siciliana, sotto forma del progetto “Aggiungi un pasto a tavola”.

In un momento in cui la crisi sanitaria ha scatenato una ancor più forte crisi sociale, il semplice gesto di preparare una porzione in più del proprio pasto e portarlo a chi ne ha bisogno, va ben oltre il gesto in sé. Per chi si trova in una condizione di solitudine, senza casa, senza affetti, senza attenzioni, questa piccola grande iniziativa, è un dono prezioso che riempie il cuore d’amore e fa sentire parte di una grande famiglia anche chi una famiglia non ce l’ha. In silenzio e con costanza, i volontari del CISOM attraverso il semplice “pranzo della domenica”, hanno potuto avvicinare i tanti senza fissa dimora che vivono sotto i portici della città di Modica ed istaurare con loro un rapporto di sincera amicizia, riuscendo così ad attivare una serie di piccole prestazioni sanitarie e di sostegno a chi ne ha avuto, e ne ha ancora bisogno.

La forte capillarizzazione su tutto il territorio nazionale, permette al CISOM di essere sempre presente nell’assistenza al prossimo bisognoso, anche all’interno delle piccole realtà locali, grazie alle iniziative attuate dai gruppi di volontari che quotidianamente vivono, vedono ed ascoltano le necessità delle persone più vulnerabili e che, semplicemente, hanno il coraggio di non voltarsi dall’altra parte.

“Aggiungi un pasto a tavola”, rappresenta quindi molto di più della distribuzione di un pasto caldo; è una delle tante azioni concrete che esprimono al meglio lo spirito del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta. Avvicinarsi a coloro che soffrono, dedicarsi a lenire il loro dolore con l’attenzione del cuore, anche soltanto attraverso un sorriso e una carezza, è l’obbiettivo fondamentale che sottende l’operato del CISOM in campo sociale ed è l’opportunità, per i suoi volontari, di impegnarsi in prima persona nella costruzione di un mondo più giusto e diventare strumenti di bene ovunque.