90 pellegrini assititi e 50.000 in visita alla Basilica di San Antonio di Padova il 13 Giugno

Le 6.00 del mattino e sono già molto impegnati, tanti i segnali di una giornata intensa.

Per i nostri volontari di Padova il 13 Giugno è la festa del Santo: il patrono della città Sant’Antonio; a quell’ora la basilica è già un fermento di fedeli che si apprestano a partecipare alle prime messe della giornata o ad incolonnarsi lungo la pedana che porta alla Sacra Arca dove si trovano le vesti del Santo.

A garantire l’assistenza sanitaria anche quest’anno il Gruppo Padova e Rovigo, con il supporto dei gruppi di Verona, Vicenza, Trento e Bondeno.

Un Posto Medico Avanzato con monitoraggio intensivo ed elettrocardiografo in grado di inviare gli elettrocardiogrammi in unità coronarica, 6 postazioni di soccorso con medici, infermieri e volontari, hanno dato supporto e soccorso a più di 90 pellegrini che, complice il caldo, hanno avuto bisogno di assistenza sanitaria.

Nonostante il giorno feriale la Basilica ha accolto 50.000 pellegrini da ogni parte del mondo nell’arco di tutta la giornata, accolti oltre che dal CISOM anche dall’Associazione Nazionale Carabinieri, dalla Croce Rossa comitato di Padova, dalla Protezione Civile di Padova e dalla Croce Verde sempre della sezione di Padova.

Tutta la manifestazione si è svolta senza particolari situazioni di criticità grazie anche al corridoio sanitario all’interno della Basilica ed a un protocollo rodato che ogni anno viene adottato dai nostri volontari, perfezionato grazie all’esperienza di tante attività gestite.

Alla fine della giornata, durante la sfilata per le vie del centro dopo la messa solenne, sette volontari hanno preso parte al corteo accanto alla Delegazione portando con orgoglio la bandiera dell’Ordine di Malta con la Croce Ottagona che racchiude in sé lo spirito che unisce il nostri volontari nell’assistenza ai bisognosi.