COVID-19 SOSTENIAMO PROGETTO 100 DELLA REGIONE MARCHE

L’attività delle nostre squadre operative, a supporto dello staff di Guido Bertolaso, raddoppiano in risposta all’emergenza e alla richesta da parte di Regione Marche per il Progetto 100, ovvero la realizzazione di 100 posti letto di terapia intensiva in 10 giorni.  La raccolta fondi si amplia dedicando anche a questa seconda richiesta le nostre energie per allestire e realizzare al più presto il polo di terapia intensiva.

Il Presidente del CISOM, Gerardo Solaro del Borgo, affiancando in tutte le operazioni il Dr. Bertolaso, ha offerto piena collaborazione anche per le donazioni ed il supporto necessario al fine di poter realizzare in tempi brevi la struttura, necessaria per assistere al meglio la popolazione delle Marche. 

Riportiamo qui di seguito l’appello del Presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli

“Intendiamo allestire, in un’area di 5000 metri quadri sviluppata su un unico piano, una struttura di 100 posti letto per la terapia intensiva, che costituisce uno degli aspetti più complessi e determinanti nella lotta contro il Covid-19. La rianimazione è lo spazio in cui si gioca la partita più importante per restare in vita e l’incremento dei posti è una necessità che potremo avere da qui a pochissimi giorni perché la curva del contagio ancora non scende.

Per realizzare questo progetto occorrono 12 milioni di euro. Non possiamo farlo con le risorse pubbliche, non perché non abbiamo a disposizione questa cifra, ma per i tempi strettissimi che sono necessari. La macchina che si è messa in moto è velocissima.

L’obiettivo è di realizzare l’impianto in 10 giorni, un tempo non compatibile con le regole e le procedure del settore pubblico. Ma siamo in emergenza.
Solo attraverso le donazioni potremo arrivare al risultato, quindi serve uno sforzo straordinario di generosità da parte di tutti, in modo particolare da parte delle più importanti imprese delle Marche.

Per la localizzazione della struttura con i nostri esperti stiamo ancora cercando una soluzione che abbia caratteristiche adeguate e si presti ad una velocissima riconversione in un reparto altamente specializzato per la rianimazione.

Quindi faccio un appello importante alla vostra generosità. La scelta di impegnarsi in questa direzione permetterà di salvare la vita di molti marchigiani.
Certo della vostra solidarietà, vi ringrazio in anticipo per la disponibilità che vorrete e potrete offrire partecipando a questo progetto così determinante”.

Luca Ceriscioli